Sono tornati

“Maggio 1939; dopo un terribile viaggio ipodermico e sotto sale, i nostri eroi riprendono conoscenza ed atterrano sul pianeta rosso” (Fascisti su Marte, 2006)

Aprile 2008; dopo aver tramato a lungo, ed essersi impossessati delle tecniche aliene di invasione corporea, nonchè dell’elettorato tutto, il nostro manipolo di eroi torna lì da dov’era partito: O Duce, Roma è nuovamente e massimamente tua!

I Bolscevichi, quelli la cui anima e corpo rimane di loro proprietà, fuggono terrorizzati.