Il punk non è morto ma ha bisogno di soldi

A proposito di stile di vita rock n’roll e di Iggy Pop, la leggenda vivente del punk è il nuovo, ahm… testimonial di una compagnia di assicurazioni inglese. Già. Non è una parodia né uno scherzo, la Swiftcover ha incentrato tutta la sua nuova campagna mediatica sull’ex-cantante degli Stooges.

Il che vuol dire almeno un paio di cose:

  • il vecchio tossico aveva bisogno di pagare il mutuo.
  • in alcuni paesi una figura come lui serve ad aumentare le vendite di un prodotto ultra-istituzionale, il pubblico capisce e apprezza. Non male, considerato che da noi avrebbero scelto, che so, Pippo Baudo.

p.s. Johnny Rotten invece fa la pubblicità di una marca di burro e neanche questo è uno scherzo.

Annunci