Ragazze senza rimorsi.

Immagine

Ragazze senza rimorsi.

Annunci

Chi è senza pregiudizio scagli la prima e-mail

poraccio

Un pregiudizio è per forza qualcosa di superficiale e irrazionale, scaturito da dettagli che poco hanno a che fare con la vera essenza di chi li subisce e molto con l’insicurezza di chi ce li ha. Un pregiudizio può nascere da dettagli irrisori come il colore della pelle, l’accento, la provenienza etnica o da altri ben più significativi come la scelta delle scarpe o i gusti musicali.

Fino ai primi vent’anni anni avevo grosse – grosse – difficoltà a prendere sul serio chiunque dichiaratamente ascoltasse i Dream Theatre. Poteva essere anche un luminare della scienza, ma i Dream Theatre no, ti prego.

Le gioie dell’età adulta mi hanno fatto credere di aver superato questa tendenza a giudicare. Invece l’ho solo spostata sui social network.

Per esempio: ho problemi con chi si fa le foto da solo, dall’alto, nella propria camera da letto. Non voglio sapere cosa pensa, cosa legge, che senso dell’umorismo ha chi si scatta le foto da solo, dall’alto, nella sua camera da letto. Davanti allo specchio, allora, lasciamo perdere. Evito anche chi ha la foto fatta con la webcam davanti al computer, scusate se offendo qualcuno.

Non sto parlando di flirt. Parlo proprio di amicizia, conoscenza. Vedere queste foto tra l’elenco dei miei amici virtuali mi mette lievemente in imbarazzo, un po’ come passare la ricreazione con quel ragazzo che alla fine è simpatico, però è uno sfigato che parla sputacchiando.

Un pregiudizio tutto virtuale, visto che, se queste persone le conosco davvero e mi sono simpatiche, non faccio neanche caso alla foto che hanno.

Certo si fa presto a parlare male. Vorrei avere un euro per ogni individuo che, proprio ora, sta guardando il mio profilo e pensando “ma guarda questa poveraccia quanto si crede cool”.

**

Un’altra Razor una volta ha espresso la popria diffidenza nei confronti di chi esbisce sul profilo gli stemmini di alcune squadre di calcio. Sentiamo ora i vostri pregiudizi (non temete, tutti li abbiamo)…