Convertiamoci!

Questo blog è dichiaratamente gay-friendly, il che non significa solo che chi scrive ha tanti amici omosessuali e che questi siano la migliore compagnia in caso di scorribande gastronomico-fashioniste (e non solo). Ciò significa anche che in questo blog si parla di omosessualità, di diritti e soprattutto di quelle notizie che spesso non hanno la rilevanza che dovrebbero in questo paese tutto sommato omofobo. È solo di qualche ora fa la notizia che il primo ministro kenyota Raila Odinga ha disposto che “se scoperti, gli omosessuali dovranno essere arrestati e condotti davanti alle autorità competenti”. Lo ha detto durante un comizio sabato scorso. Secondo il premier, il loro comportamento è “innaturale”. Il Kenya è uno dei 38 paesi africani in cui l’omosessualità viene considerata un crimine perseguibile dalla legge. Pena: il carcere.

Questa notizia mi ha fatto pensare ad una teoria che non conoscevo fino a poco tempo fa e ad un video che ho visto di recente.

La teoria, da brividi e dal sapore di antri e ampolle di lombrosiana memoria, è detta terapia di conversione (o terapia di riorientamento sessuale) e non a caso: è un metodo indirizzato a cambiare l’  orientamento sessualedi una persona dall’ omosessualità originaria all’eterosessualità, oppure ad eliminare o quantomeno ridurre i suoi desideri e comportamenti omosessuali. Sono state tentate diverse tecniche, incluse modificazione del comportamento, psicoanalisi e terapie religiose. Infatti, la terapia di conversione è strettamente associata con il movimento degli ex-gay il quale presenta una componente religiosa più spiccata: eccone spiegata anche la funzionale dicitura prevalente (sarà un caso che in Kenya l’appartenenza religiosa è la seguente: anglicani e quaccheri 45%, cattolici 35%, musulmani 11%, religioni tradizionali 9%?).

In ogni caso, senza perdersi d’animo (e sdrammatizzando anche quello che difficilmente ci fa sorridere) proponiamo di vedere questo video in cui il messaggio “evangelico” è abbastanza incisivo e la terapia di conversione proposta è la seguente: