Orgoglio Bieban

Esiste un momento cruciale quanto agghiacciante nella vita di ogni donna con i capelli corti. Quello in cui ti rendi conto di somigliare a Justin Bieber. Per la sottoscritta l’anti-epifania è arrivata la settimana scorsa ed è stato orribile.

Per fortuna Internet ti tira su anche nelle situazioni più delicate.  Ecco a voi un gruppo di donzelle per cui la situazione non sembra essere un problema, anzi la vivono con orgoglio.

Le Biebans (lesbians + Bieber) sono ben felici di postare le loro foto sul blog Lesbians Who Look Like Justin Bieber*.

Questa non sono io, è una Bieban. Cliccate senza paura, il sito non contiene canzoni di JB.

* E ora nel mia cronologia di Google c’è la frase “lesbians who look like Justin Bieber”, voglio proprio vedere che genere di suggerimenti per gli acquisti inizierò a ricevere…

Annunci

Donnacce di casa

Per le donne con la gonna, preferibilmente a fiori, il sito Domestic Sluttery è una vera miniera d’oro. O quanto meno di glassa dorata, burrosa e zuccherosa.

Questo gruppo di ragazze d’Albione posta ricette, interviste e idee di cucina, decorazione e altre leziosaggini da copiare e adottare subito, preferiblmente sorseggiando un Martini alle 3 del pomeriggio, con le unghie perfettamente laccate. Oh, dear.

Il Portierato Elettronico

Non è qualcosa che istallano all’entrata dei condomini di lusso.
Per Portierato Elettronico qui s’intende l’andare a frugare tra i cavoli altrui nei vari social network, blog e qualunque struttura web da cui si possano ottenere informazioni che non ci riguardano.

In fondo, cosa sono queste strutture se non un grande condominio virtuale in cui possiamo stare alla finestra a commentare la gente che passa? Si scoprono cose turche, come ad esempio che il nuovo ragazzo di tua cugina fa karate con uno che stava in classe con te al liceo.

Si possono trarre conclusioni a prova di dubbio, ad esempio: se il tipo con cui esci e la sua ex non accedono a MySpace dallo stesso esatto giorno è ovvio che sono in vacanza insieme, quindi lui ti ha mentito e quando torna è il caso di piantare una grana epocale, fidati. Per non parlare della classifica degli amici… metti che all’aperitivo di venerdì hai visto X, che esce con Y, chiacchierare un po’ troppo con Z che guarda caso è amica di Y. Se lunedì noti che Y ha tolto sia X che Z dai top friends, stai sicura che è scoppiato il casino.

Perez
Nella foto: Perez Hilton, Queen of All Media,
padre spirituale di ogni portinaia

Intervallo telenovelas
Il Portierato Elettronico può causare effetti collaterali anche gravi, come dimostra la seguente storiella, accaduta già da qualche anno.
I protagonisti sono Amica A (io), Amica B, Amica C e Lo Stronzo. Tutti i personaggi risiedono in Braziu, esclusa Amica A che ha lasciato i tropici per smanettare sul computer nella nostra ridente Comunità Europea.

Colta da saudade, Amica A legge il blog di Amica B, che scrive bene e ama raccontare le sue (dis)avventure amorose. Stavolta Amica B parla della sua nuova fiamma, con cui esce sporadica ma ormai regolarmente. Dà a intendere di averci fatto un po’ di tutto e ora è triste perché lui è sparito nel nulla. Traccia quindi un divertente identikit dello scomparso, descrivendolo minuziosamente: nome di battesimo, iniziale del cognome, capelli biondi e occhi azzurri perché di origine tedesca, ha tatuato sul braccio una specie di clown malefico.
Amica A, che dista dalla scena almeno 13 ore di volo senza contare gli scali, si sente un attimo mancare: la descrizione corrisponde per filo e per segno al fidanzato – da 8 anni, con anello al dito – della sua carissima Amica C!
Cosa fare? Cosa non fare? Nulla, se non fosse che Amica C sta per sposarlo, Lo Stronzo.
Poche settimane dopo Amica A va in Braziu a trovare i suoi, e parla. Ci sono delle conferme (Amica B è tutt’altro che l’unica scappatella). Scoppia il casino. L’anello va a farsi benedire.
Amica A non se ne pente perché alla fine Amica B si è fatta un po’ più furba, Amica C è rinata come donna indipendente e Lo Stronzo continua a credere che il suo solo errore sia stato farsi beccare.

Tornando a noi
È vero che il Portierato Elettronico può essere irresistibile, soprattutto quando ci piace qualcuno, ma la patologia è dietro l’angolo. Nervi saldi e autocontrollo sono fondamentali per non lasciarsi trascinare in un vortice di paranoie campate in aria, anche più delle paranoie normali. Praticarlo senza che prenda il sopravvento, ecco il segreto: roba per vere dure, insomma.