Il corpo di Noi donne


“Fortunatamente” alcuni “spiacevoli” vicende personali del nostro premier e della nostra vita politica hanno portato all’attenzione un tema di cui spesso si dimentica la cruciale importanza e su cui spesso si sorvola: la strumentalizzazione dell’immagine e del corpo delle donne.

Che siano sempre esistite le escort, gli intrecci tra sesso e politica e che il “sesso venda” (come amano affermare i pubblicitari americani) non è una novità. La novità, nel nostro paese, è che il sesso è diventato il mezzo e il fine per l’autoaffermazione delle donne e che ormai il modello imperante e socialmente accettato di “femminile” sia quello veicolato da un certo tipo di televisione e consacrato dall’“approvazione” e dall’indulgenza dell’opinione pubblica.

Del potere dell’immagine veicolato dalle televisioni si è occupato di recente il documentario Videocracy di Erik Gandini il cui titolo rimanda appunto all’idea del Potere della Televisione (commerciale), la Videocrazia, nel dettare modelli di comportamento basati sull’urgenza dell’apparire. Come non citare le due rivelatrici paroline pronunciate da Lele Mora, “basta apparire”, e significativamente posizionate a chiusura del documentario?

Della degradazione dell’immagine e del corpo delle donne, così come veicolato dalle televisioni, si occupa invece un documentario di Lorella Zanardo, “Il corpo delle donne”, in cui la rassegna di tette e culi e inquadrature “ginecologiche” tratte dalle più diverse trasmissioni televisive colpisce e nausea la sensibilità di chi non accetta di vedere paragonati i glutei delle donne a due prosciutti stagionati, per citare una delle immagini più forti ed emblematiche del documentario.

Il blog “Il corpo delle donne” si trova a questo indirizzo e sulle sue pagine si può anche cliccare e guardare il documentario.

Credo che non ci sia altro da aggiungere, se DonnaTimbrataComeUnProsciuttonon un piccolo pensiero su come lo scardinamento di questo stato di cose sia in mano alle sole donne. Siamo noi a non dovere aderire a queste logiche, siamo noi a doverci rifiutare di essere degradate al rango di prosciutto.

Un pensiero su “Il corpo di Noi donne

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...