Impariamo una nuova parola: misandria


https://i2.wp.com/www.geocities.com/christianj162000/the_modern_wedding_cake.jpg

“La figura maschile è sottoposta ad un continuo pestaggio morale.”

Di questo è convinto e lo scrive sul suo blog un signore che si è preso la briga di analizzare paragrafo per paragrafo un paio dei nostri post recenti, quello di Homera sul sito anti-femminista e il mio su Denti. Dall’alto del suo metro e novanta di muscoli da vendere x 47 di piede, il signore in questione ci accusa di ripetere a pappagallo teorie e frasi fatte riprese dai mass media che, secondo lui, ormai trasudano misandria.

Sempre suo blog c’è una raccolta di articoli (tra cui anche l”infamante” t-shirt del brand David and Goliath, ormai del 2003, con la scritta “Boys are stupid, throw rocks at them”) dove si dice che le donne sono più in gamba degli uomini. Misandria a palate. Ma davvero qualche affermazione e battaglia femminile vinta , più potenziale che reale (dobbiamo ancora parlare di stipendi, organizzazione per madri che lavorano, violenze sulle donne, ecc ecc) può essere letta come odio verso gli uomini? Sarà misandrico anche il governo spagnolo tutto al femminile di Zapatero??

Non sostengo un certo vittimismo delle donne e neanche troppo le quote rosa ma quello che mi chiedo è: quanti ce ne sono là fuori di uomini come il nostro blogger democraticamente razzista? O di uomini che almeno in parte condividono la sua visione? Che si sentono minacciati dalle donne? Che le ritengono o assetate di potere o marionette sospinte dalla lobby dei media, comunque mai pensanti autonomamente?

E perché quando parlo per dire la mia, spesso con molta ironia e immenso affetto per gli uomini, c’è una montagna di muscoli che afferma: “Noi sappiamo la verità. Questo ci deve bastare. Con questa convinzione che bisogna andare avanti… siamo noi e non loro dalla parte del giusto… ora. I nostri sforzi non verranno accompagnati da nessun riconoscimento perchè il sistema è impregnato dall’ideologia… E’ come provare a convincere una persona dipendente dall’alcol. Negherà sempre… dobbiamo aspettare… con calma… e colpire al momento opportuno.”

Sarà quel colpire in neretto ma perché sento l’odore della violenza fisica? L’unica supremazia certamente più maschile che femminile?

Annunci

54 thoughts on “Impariamo una nuova parola: misandria

  1. Giusto, sei una donna, non puoi averlo scritto tutto di testa tua il post, dai, dì dì, da dove l’hai copiato???
    Siamo inferiori ma facciamo paura…
    Boh??? Non capisco, meglio che vada a mettermi lo smalto adesso, prima che il mio povero cervello di donna esploda!
    hahahahaha

  2. Purtroppo è statisticamente “normale” che il maschio frustrato esploda la propria violenza sulle donne soprattutto d’estate, quando sente più forte il bisogno di accoppiarsi. Quando poi, con sti calori, si trova costretto a ripiegare al solito autoerotismo, le cose non possono che peggiorare. Se invece il gorilla democratico in estro trova un pò di sano sollievo nella farneticazione contro il blog, allora lasciamolo sfogare così…meglio che le sue mani continuino a digitare sciocchezze sulla tastiera piuttosto che stringersi intorno al collo di una donna non consenziente.
    Ma poi, vi è mai capitato di trovare un uomo bello e interessante affetto da misoginia? A me no, sono sempre quelli brutti e ignoranti ad avercela con le donne…forse perchè non li vedono nemmeno?

  3. ops, scusate, dimenticavo…avete notato che sul profilo del “bestione”, alla voce “professione” ci sono dei puntini di sospensione?
    Guarda un pò, anche qui interviene la statistica: sono sempre quelli che non hanno nulla da fare a perseguitare le donne…ma andate a lavorare, zecche!

  4. nn si siamo inferiori, ma per millenni ce lo hanno urlato nelle orecchie e il mondo ci ha creduto e ci crede ancora… c’è una persona a me vicina e cara che di mestiere fa il commissario di polizia… tempo fa mi raccontava che anche in servizio (provvista di tutte le insegne che contraddistinguono la sua condizione… divisa, pistola e gradi) quando la interpellano la chiamano “Signora xxxxx” e non “Dott.xxxx” come il suo ruolo professionale impone… bacini P.S. tale Signora naturalmente è single… quale maschio (evitiamo di definirli uomini che implicherebbe ben altre qualità morali e intellettuali) vorrebbe confrontarsi con una donna con la pistola???

  5. Noi ci portiamo dietro da millenni, (2 quelli conosciuti), l’onta e il disonore di essere put…. sempre e comunque.
    Da Eva in poi è un marchio di fabbrica, una dote non richiesta, una componente imprescindibile dell’universo femminile.
    C’è ancora molto lavoro da fare, non perdiamo tempo con questi frustratoni.
    A proposito perchè nessuno dei “maschietti” è qui a dare man forte-ocio alla man forte-?…EH!

  6. “…essendo la parte umana femminile quella che più direttamente partecipa della natura del Diavolo, e della sua stessa sostanza; mentre la parte maschile, modellata da Dio nell’ elemento universale che è la terra, senza altri passaggi né manipolazioni, è stata fatta da lui a sua propria immagine”. Cito le parole dell’inquisitore da “La chimera” di S. Vassalli, racconto bellissimo e illuminante riguardo le origini secolari dell’antifemminismo egemone e dominante che ha imperato nella cultura occidentale dal medioevo ad oggi. Per secoli in tutta Europa il fuoco purificatore ha incenerito migliaia di donne, non prima però che siano state violentate, torturate, annientate e sottomesse. Un libro che fa riflettere su una delle persecuzioni più violente e insensate della storia e sulla paura di essere donna in quel (e in questo) tempo.

  7. e dio santo!!…

    ma insomma da uno che chiama il blog “razzismodemocratico” che cacchio pretendete??

    non state li a leggerlo per carità!!

    gli date pure importanza e si monta come una confezione di panna d’annata’61…

    poi se addirittura fate controbloggaggio è la fine già è psichico da solo, se lo aizzate poi chissà che combina…cioè…insomma…non vi impuntate anche voi!!!

    sta gente va lasciata marcire nel proprio nulla…

    cercate di non svegliare la feccia dal letargo global-cerebrale…abbandonate tutti i vostri istinti materni, non c’è bisogno di salvare nessuno o di provare interesse…siate totalmente insensibili e indifferenti…un pò di sana crudeltà in certi casi non guasta…anzi…è consigliabile…

    che sennò li rendete pericolosi!!!

    se uno ha un costante bisogno di autoaffermare la propria virilità…perchè ne sente urlare fortissimo il vuoto…insomma se provi a spingerlo reagisce male eh…specie se a farlo son donne…è un dolore insopportabile!! da li la violenza…cazzarola!!

    insomma godetevi/godiamoci tutto il resto!!

  8. La religione islamica promette agli uomini dopo la morte un paradiso unico nel suo genere. Giardini floridi e donne bellissime dalla verginità rinascente. Donne bellissime senza utero. Donne bellissime che non parlano. Insomma un paradiso per l’uomo che teme il confronto con le donne ma anche con gli altri uomini.

    Nel 2008 ci sono ancora uomini che ci credono. Questo è vero antifemminismo.

    L’antifemminismo? La più grande conferma della potenza della donna, la concretizzazione delle paure dell’uomo: la donna come chiave del mistero. Come se in noi fosse racchiuso tutto ciò che non si può capire. E ciò che non si può capire si odia…o si depotenzia.

    Oggi però è l’uomo a sentirsi realmente depotenziato. Lasciamoli sfogare (nel limite del possibile).

  9. uh…rolatina…

    braciola: delizioso rotolino piccolino di carne farcito in diversi modi…

    in daunia son di cavallo e vengono farcite con pecorino, aglietto e prezzemolino e un sentore di lardino di prosciutto, chiuse con stuzzicadenti o spago sottile si fa un bel sugo stracotto scuro scuro, che va poi a condire i ricchtell’ o i cingl’ o i trucchl’…

    in piemunt le fanno di vitello e solo col vino bianco…eventualmente poi tolte dalla padella si possono far saltar due agnolotti…tipo al sugo d’arrosto…come cuncezione….

    poi ogni regione ha le sue varianti e come concetto sono assai personalizzabili, in particolare per chi ama la cucina fusion!!

    madò…che fame!!

  10. Sono banchiere. Se sei una pippa puoi sempre imparare. Voi femmine siete sempre così brave…O intendi che sei una pippa in senso di minorata?

  11. Psy dice:
    “Siamo inferiori ma facciamo paura…”

    La vostra spocchia femminista vi fa credere di essere superiori e di incutere timore ma avete ragione solo per la seconda metà. Se vuoi avere pienamente ragione dovresti cambiare il ma con una e:”Siamo inferiori E facciamo paura…”. Immagina infatti un/una deficiente con un pennarello al Louvre…o lo/la scemo/a del villaggio con un accendino ad un distributore di benzina…o un/una ladro/a lasciato solo nella propria casa. A me farebbero paura senza per questo essere delle menti eccelse.Praticamente la vostra storia dalle origini ad oggi: tutto quello che vedete attorno a voi che non è stato creato dalla natura lo hanno creato gli uomini:le case calde ed accoglienti, le automobili,i computer, gli aerei, lo sbarco sulla Luna, la scienza, la filosofia, la matematica, l’ingegneria, la medicina, l’arte e potrei andare avanti fino a domani. Ora però è arrivato lo scemo del villaggio, il femminismo, a distruggere o ad impossessarsi di tutto ciò che ha fatto l’uomo. Senza creare nulla di nuovo. In cinquant’anni di femminismo, ormai, non è comparso nulla di femminile, nessuna idea, nessuna filosofia, nessun contributo all’umanità. Solo distruzione o appropriazione indebita, pretesa di quote e diritti, odio e rancore. E’ per questo che gli uomini vi reputano inferiori. E la responsabilità è solo vostra.

    PS. Non saltate fuori con la solita storiella del passato, delle donne segregate e discriminate. Finchè c’era da spaccarsi la schiena nei campi per sopravvivere era molto comodo stare in casa a badare ai bambini vero? Chissà come mai il femminismo in 100mila anni e piu’ di storia di homo sapiens sapiens è nato solo nel ventesimo secolo quando sono comparsi gli uffici, i negozi, il pubblico impiego…
    E non sta in piedi nemmeno la bufala della maggior forza fisica che ha relegato le donne ad un ruolo di secondo piano, perchè quando l’uomo ha messo piede su questo pianeta aveva solo le mani nude per difendersi da leoni, tigri, coccodrilli di gran lunga più forti di lui. Solo con l’uso del cervello è riuscito a dominarli. Come mai voi, Sesso Superiore, non siete in grado di fare la stessa cosa contro l’ “oppressore”?

  12. ma il punto è che non nessuno dei due sessi è superiore all’altro, così come non esiste una razza superiore alle altre eccetera eccetera.

    oddio, l’estate mi rende hippie.
    peace! love! gelati di hello kitty!

  13. La misandria è talmente connaturata nella società che è (almeno per molti) completamnete invisibile. Chi nega che molte delle leggi ancora oggi, in tempi di parità, continuano a discriminare il genere maschile, o se ne frega oppure gli occhi se li è mangiati come aperitivo. Non ho letto il blog del signore da voi tanto deriso, ma vi assicuro che la misandria esiste, è inculcata in maschi e femmine, ed è istituzionalizzata.
    Ai maschi sono, tra l’altro, negate libertà essenziali che per una femmina sono scontate quali, per esempio, riconoscere o meno i figli, servizio militare/civile volontario e retribuito, non vedersi sfregiare i genitali alla nascita o nell’infanzia, andare prima in pensione e via dicendo… Se non vedete il sessismo insito in queste vergognose differenze, significa che per voi la misandria è una condizione normale e accettabile, e quindi mi date ragione due volte.

    P.s. Se pensate che chi si lamenta di queste e molte altre discriminazioni al maschile si stia solo lamentando inutilmente, ricordatevi che le prime femministe si sono battute per il diritto di voto che, in confronto a differenze che ho su elencato, è una cosa completamente inutile (e immeritata, per certi punti di vista).
    Ciao.

  14. Secondo me l’uomo\ragazzo che ha scritto ha perfettamente ragione. Magari ha sbagliato il modo ma sicuramente oggi – parliamoci chiaro – la misandria è molto più diffusa della misoginia e – cosa più grave – nessuno ne parla seriamente..

  15. Secondo me la misandria ha segnato il corso degli ultimi 50 anni… le nuove generazioni maschili sono state “piegate” nell’oroglio e nella dignità. Non c’è più nulla di sacro ed inviolabile nel maschile è stato fatto di tutto ed anche di più… adesso non rimane che ringraziare le femministe e i “maschi” che li ricondano… hanno distrutto il mondo. Brave!

  16. Il solito articoletto (di merda) femminista… voi femmine siete davvero deficienti… c’è una misandria spaventosa e dite che è tutta un’invenzione ma andate a cagare….

  17. Non vi vergnate a scrivere tutta questa serie di stronzate… come fate a guardarvi allo specchio sapendo di scrivere questa marea di cazzate… siete proprio false…

  18. Caro incazzato nero (ci becchiamo anche qui!), non sono le femmine ad essere deficienti ma noi maschi. Le discriminazioni nei nostri riguardi vengono giustificate facendo leva su un presunto e costante senso di colpa che tutti gli uomini dovrebbero avere nei confronti di tutte le donne (secondo voi che significano le mimose dell’otto marzo?). Io che non ho mai fatto male a nessuno, tanto meno ad una donna, perchè dovrei sentirmi in colpa? In pochi anni la situazione peggiorerà in un modo ora impensabile.

  19. Infatti io non mi sento in colpa e scemo è chi si sente in colpa. Parliamo di coglioni. Gente che non ha vissuto un cazzo nella vita facilmente manipolabili. Una persona normale non si fa fregare da certi giochetti… il problema sono gli intellettuali di sesso maschile. questi bastardi per tornaconto e denaro hanno barattanto (non tanto la loro dignità che per me posso crepare) ma quella mia, tua di tuo figlio se ne hai uno etc. etc. etc. Questo mi fa incazzare come a besta. Non ci sono scuse… è gravissimo.

  20. x Tiziano il 22 novembre fanno pure la manifestazione? E perchè la fanno per dichiarare al mondo quanto sono misandriche. Non c’è bisogno della manifestazione lo sappiamo già. Queste non hanno capito che basterebbe un 10% di umini incazzati neri… altro che sottomissione…

  21. Credo che più uomini incazzati ci sono in giro e più il rischio per loro sarà alto… quando la maggioaranza sarà diventata indifferente a loro allora saranno cazzi veri…

  22. Però c’è anche il fatto che il maschio medio è deficiente. Io ragiono come se tutti fossero come me. Purtroppo l’essere umano di sesso maschile pensa al calcettino, la partitella, la squadra del cuore al culo delle donne e la misandria che è stata legalizzata da oltre 30 anni… quella non esiste…

  23. Basta guardare in televisione quale rappresentazione abbiamo… non c’è un uomo. Ci sono solo Gay e Travestiti e maschi truccati la misandria dilaga… e poi le femministe se ne escono “Non ci sono più gli uomini di una volta?” ma una volta non erano oppresse?

  24. Certo è che se mi dovesse capitare una femminista io me la mangio nel vero senso della parola. So dove parano. So come ragionano. So tutto con me fanno solo brutte figure…

  25. Tra l’altro, incazzato nero, ciò che più manca alle femministe è la coerenza: l’articolo
    pubblicato in cima alla pagina, in cui si fa di tutto per negare l’esistenza di tale fenomeno, la misandria, è pubblicato da una persona facente parte di un gruppo denominato “Razor Sisters”, in cui la parola “rasoio” (e non “lama”, come erroneamente adattato in italiano) è esplicita metafora della castrazione
    (o ancor peggio dell’evirazione).

  26. Per la cronaca oggi sabato 15\11\2008

    Claudio Lippi “Le donne sono più intelligenti più forti e gli uomini sono dei deficienti”

    (…) Nessuno ha detto nulla. Perchè poi qualcuno dovrebbe dire qualcosa quando la misandria è isitituzionalizzata… stupidio io che mi avveleno… tempo al tempo… la musica cambierà…

  27. Visto che viviamo in democrazia voglio sentire una femmina dire ” Gli uomini sono più intelligenti e più forti mentre le femmine sono delle deficienti ” una cosa del genere non verrebbe mai trasmessa in onda si parlerebbe di misoginia e odio verso le donne ovviamente… mentre la misandria… ma lasciamo perdere…

  28. Non verebbe mai detta perchè ci sarebbe il solito paladino delle donne a fare lo stronzo… e poi queste non sono fesse… mentre questi maschiettini per tornaconto barattano la loro dignità (su quella… mi sono espresso) ma anche quella mia, tua etc. etc. etc. ripeto il guaio non sono le donne che comunque tirano acqua al proprio mulino ma sono questa sottospecie di maschi… per me questi non sono uomini… io sono un uomo… questi sono stronzi.

  29. Poi quel porco di Lippi è un maiale grasso, brutto sembra proprio un porco… quando parlava sputava saliva e si stava per strozzare a furia di tessere elogi alle donne… io gli toglierei i diritti e lo farei vivere come dice lui… niente di più e niente di meno…

  30. L’80% dei maschi secondo me è carne da macello… sono completamente deficienti… bisogna puntare sul 20% che ancora rimane… per il resto questi maschiettini si meritano tutta la misandria tutto l’odio tutto il sessismo di questa società. Anzi… gli farei avere un televisore ed un giornale così per poter rimanere aggiornati con la misandria… quotidianamente… e non perdersi nenache una notizia… sono così coglioni che secondo me non capiscono e si fanno delle grosse risate (…)

  31. Bassi, grassi, pelati, brutti (e qui mi fermo, se non altro per pietà)… Ti aspetteresti qualcosa di diverso da certi individui? Il fatto è che quando ci si ritrova ridotti in certe condizioni, l’unico modo per avere un minimo di “sex appeal” (rigorosamente tra virgolette, se fossi una donna troverei più sexy un bidone dell’immondizia colmo di vomito fino all’orlo) è mettersi a fare i femministi, sparando a zero sul proprio genere e facendo la figura dei deficienti…

  32. Per me una situazione del genere sarebbe anche accettabile, se a pagare il canone fossero solo le donne… Quei poveri sfigati della tv mi fanno solo pena, e in un certo senso me ne fanno anche le femministe, che usano l’insulto come unica prova della loro superiorità.

  33. Il loro guaio è che non hanno autostima. Di conseguenza sono delle merde e per puntare alla figa l’unico modo che hanno è quello di buttare merda sull’intera categoria. Siccome si sentono inferiori alle donne (ne conosco alcuni…) si pensano che tutti sono come loro. Altri, invece, fanno i lecchini per denaro e per prestigio. Quanti “maschi con le palle” che davanti alla telecamera si trasformavano in femministi. Sono verognosi… non hanno una dignità. Al di là dei piagnistei delle femministe “Noi non abbiamo alcun potere” e cazzate varie… le donne hanno un potere che, anche un bellissimo uomo non avrà mai: sessuale.

  34. Lo sfigato della tv ha solo che da guadagnarci. Guadagni bei soldi e famoso… che gliene frega se manca di rispetto al 50% della popolazione… la società appalude la misandria… anzi più sei misandrico e più gli appausi si fanno grossi. Sono proprio dei deficienti….

  35. Deficienti è anche poco… senza cervello… un bambino che guarda la tv e sente sempre dire che lui in quanto maschio è inferiore alle donne e meno intelligente superfluo perchè adesso ci sono le provette… con quale cazzo di autostima cresce? Crescerà insicuro, svuotato di qualunque funzione sociale… non è bello… poi metto in bollini per “tutelare i minori” quando vengono galoppate idee che mortificano la dignità maschile… è un controsenso…

  36. Dobrebbero essere tuti come me. Non ci sarebbero più queste cose… la democrazia di dire è giusto… ma nel momento sesso in cui si offende si passa dalla parte del torto. Punto.

  37. Però la massa continua a fare finta di niente… parli con amici e non ti parlano che sui giornali scrivono che gli uomini sono errori genetici. Che sono paragonati a dei cani e che vengono definiti “una razza inferiore al pari dei quattrozampe” no… questi “machi” mi parlano di calcetto, del cellulare nuovo della fregna che li ammazza… e io penso “come si fa… come si fa…” (…)

  38. Fanno tutti finta di niente. Poi vanno allo stadio a spaccare tutto si accoltellano tra di loro… ma quando si tratta di cacciare i coglioni per delle cose serie… non c’è nessuno… Fabio parlare con quei pochi svegli (basta).

  39. Le femministe se avesso avuto un muoro e “uomini” che per ogni cazzata misandrica si opponevano con resistenza oggi non staremmo a questo livello… mentre questi coglioni (brutti, schifosi… ne ho visti alcuni e secondo me neanche scopano) fanno i lecchini delle donne.

  40. SENTO PARLARE DI DONNE E DISCRIMINAZIONI ETC. ETC. SONO I GIORNALISTI (MASCHI) IL PROBLEMA MERDACCE ALLA VARIALE CHE, PER FARE ASCOLTO O PER VEDERE PIU’ GIORNALI SPUTTANANO TUTTI E TUTTO PER IL DIO DENARO. STRONZI.

  41. Appropo’ di giornalisti merdacce, leggiti “la Repubblica” di oggi (8 dicembre): l’articolo incriminato è addirittura in copertina, se leggi il titolo lo riconosci subito.

  42. Il sistema ad essere nella merda.
    Queste femministe di merda che parlano di discriminazione quando sono le artefici del pestaggio morale e della diffusione della misandria. Le voglio vedere appese a testa in Giù sopra una croce mentre perdono sangue.

I commenti sono chiusi.