La patata tira (e morde)


Gli uomini hanno paura delle donne. Da sempre, giusto? Ultimamente, poi, se la vedono maluccio. Ad incarnare tutto questo smarrimento, chiamiamolo così, arriva sul grande schermo la storia riveduta e corretta della vagina dentata, una delle paure maschili più grandi che percorre nei secoli alcune mitologie. Si, ho visto in anteprima Denti e l’ho trovato… un vero spasso! Probabilmente gli uomini non lo troveranno così divertente visto che ci sono almeno tre peni mozzati che spruzzano sangue ma i miei colleghi maschili sembravano comunque divertirsi durante la proiezione. La protagonista è una teenager che scopre, non senza trauma e sangue, di avere una vagina mutante dotata di denti anti-maschi sopraffattori. E’ così che vivrà la nascita della sua fin troppo prorompente femminilità. Si dice nella mitologia che la vagina dentata debba essere “conquistata” da un eroe. Ma qui non ci sono eroi, solo maschi più o meno scorretti che si beccano la punizione peggiore. La cosa bella del film di Mitchell Lichtenstein (figlio del pittore Roy), è proprio il trasformare la protagonista mutante da mostro (come poteva essere Carrie) ad eroina. Non credo che il film possa essere collegato al femminismo, almeno come noi lo conosciamo.  E’ un horror con tante sfaccettature che da voce a quell’energia femminile che noi tutte abbiamo sentito repressa per troppo tempo. Non fraintendetemi: io che me lo sono goduto non desidero neanche lontanamente evirare uomini. Siamo decisamente nel campo del simbolico. Però in un mondo in cui le violenze e le pressioni maschili sulle donne sono ancora molto attuali la faccenda della vagina dentata da una certa infantile e sgangherata soddisfazione. Vi tocca aspettare il 22 agosto per saperne di più…

18 pensieri su “La patata tira (e morde)

  1. Sono d’accordo con te Mademoiselleanne. Chi cerca l’horror tout court ne rimarrà probabilmente deluso. Ho letto dei commenti stroncanti sui siti americani. Credo che la “sapiente ironia”, come giustamente la chiami tu, non sia comprensibile a tutti. Però proprio questo me lo rende più simpatico 😉

  2. Nel Corano si legge:”Gli uomini hanno autorità sulle donne perché Allah ha fatto gli uni superiori alle altre” (versetto 4, 34).
    Un antico commentatore del Corano, Ibn Katir, ribadisce:”Gli uomini sono superiori alle donne, e un uomo è meglio di una donna”.
    Un altro commentatore, Razi, sostiene: “L’uomo è più perfetto della donna nella creazione, nell’intelligenza e nella sfera religiosa, così come nella capacità di giudicare e di guidare il lavoro. Inoltre, la testimonianza di un uomo vale doppio di quella di una donna. Per questo, a una maggiore responsabilità devono corrispondere maggiori privilegi. Poiché la donna è deficiente di intelligenza e molto libidinosa; se le si dà troppo denaro, ne risulterà una maggiore corruzione”, e aggiunge:”Se nel Corano l’uomo è menzionato per primo, significa che l’uomo è meglio della donna”.
    Anche Ahmad Zaky Tuffaha nel 1985 scriveva:”Dio ha stabilito la superiorità dell’uomo sulla donna nel versetto 4, 34, che nega l’uguaglianza di uomo e donna. L’uomo viene posto sopra la donna in virtù della sua superiorità intellettuale e della sua capacità di amministrare e di spendere per lei”.

    Domanda: come mai si ironizza sempre nei confronti degli uomini bianchi occidentali, ma non verso i musulmani? Paura…?

  3. Roberto, noto una certa urgenza ad esprimere un punto di vista molto preciso che si può più o meno condividere ma che non è attinente al mio post. Tanto per semplificare le cose, io credo che una vagina dentata che si rispetti non farebbe differenze di religione o di razza, anzi. Certo è, che in un paese che difende i valori della laicità è più facile riflettere e a volte ironizzare sui rapporti tra uomo e donna. E potrei anche aggiungere, sebbene anche questo non c’entri un granchè col post iniziale, che nessuna religione ha mai fatto troppo bene alle donne.

  4. Non sapevo che Ratzi avesse fatto quel commento sul Corano (è un altro Razi? sono messi così male anche loro?)
    Cazzata per cazzata, anche S.Paolo si difende bene (Efesini 5,22): “Le donne siano soggette ai loro mariti, perchè il marito è capo della donna ecc. ecc.”
    Guarda si va a fare per paura della vagina dentata: cercare se per caso in casa c’è una bibbia per controllare una citazione.

  5. Comunque sia, Chiara, grazie per lo spoiler, visto che magari altrimenti avrei anche rischiato di poterlo vedere, in un modo o nell’altro, e di rimanere piegato in due per qualche settimana.

  6. Hai ragione Wakefield avrei dovuto premettere l’avvertimento: “attenzione spoiler!” o era meglio: “maschi, è arrivata l’arrotina”?!
    JCB… la cosa che più mi inquieta è che tu l’abbia veramente trovata, la bibbia.

  7. Certo!
    Ne ho bisogno.
    Metti che mi colpiscano con un Winchester dalla casa di fronte (sai quei duelli a fucilate, qualcuno appostato sul tetto, altri dietro la porta del saloon, con gli uomini colpiti che cadono nell’abbeveratoio dei cavalli?).
    Ecco, mentre sono ferito e mi lamento rantolante arriva un predicatore metodista, mi mette il libro in mano e dice “figliolo, tieni la bibbia, ti darà conforto”.
    (Poi spero che entri John Ford e dia lo stop).

  8. No ragazze che genialata. Ho scoperto oggi il vostro blog,e la vagina dentata mi mancava..non vedo l’ora di vedere questo film. E ci porto tutti i galletti di sesso maschile pieni di sè che io conosca. Anche quelli che vanno a leggersi citazioni nella Bibbia(oddio, forse questi per fortuna non li conosco).

  9. premetto di aver visto il film più che altro per pura curiosità dovuta al trailer che girava su internet, e come io e i miei amici avevamo immaginato il film è davvero pessimo, di sicuro nn si può parlare di un film horror perchè più k paura credo k facesse ridere o qualcosa di simile. In ogni caso non credo sia un film da consigliare, sopratutto a noi ragazzi (Potremmo rimanerci molto male), mentre credo k le ragazze possano provare più gusto a vedere quei “poveri cosi” per terra. E comunque appare evidente come questo non sia un filmone, gli attori sono più k mediocri, in sostanza il giudizio è alquanto pessimo.

  10. E’ ovvio che un film che illustra evirazioni attrae le femministe più di quanto la merda attrae le mosche. E’ ancora più ovvio che una roba del genere provenga dagli Stati Uniti, paese così femminista da fare sembrare i paesi Scandinavi o la Spagna di Zapatero misogini (e comunque, tanto per titillarvi il clitoridino: sappiate che i maschi americani una forma di castrazione la subiscono alla nascita).
    In quarant’anni di femminismo non avete dimostrato nessuna superiorità nei confronti degli uomini (se non quella nell’essere più brave con gli insulti), dimostrando che i pecorari che hanno scritto la bibbia e il corano (rigorosamente scritti senza maiuscola)avevano ragione.
    E se vi sentite emancipate buttando merda e odio sull’altro sesso, state messe male, molto male…

  11. Mi sa che si riferiva alla circoncisione. Riferirò ai miei contatti nel Mossad che Fabio li ha chiamati castrati.
    Comunque oh, è passato un anno e ancora tira ‘sta patata hahaha.
    Comunque la gente sta fuori come un balconcino.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...