Pelo e contropelo – le razor-recensioni in 3 passate


Tutta la vita davanti

di Paolo Virzì

1/pelo: Hanna Arendt è più precaria di Guendalina del GF

2/contropelo: le canzoni ci parlano

3/dopobarba: amaro e poetico. 4 rasoi su 5

 

Juno

di Jason Reitman

1/pelo: la poetica indie/nerd spiegata al resto del mondo

2/contropelo: Ferrara falla finita

3/dopobarba: surreale e divertente. 3 rasoi su 5

 

La Zona

di Rodrigo Pià

1/pelo: gli zombie siamo noi

2/contropelo: abbiate paura di chi ha paura

3/dopobarba: intenso e disturbante. 3 rasoi su 5

 

Amore, bugie e calcetto

di Luca Lucini

1/pelo: sottotitolo: famiglie, ragazzini e rimbambiti

2/contropelo: tutta la noia dell’Italia

3/dopobarba: banale e si ride poco. 1 rasoio su 5

 

 

 

 

5 pensieri su “Pelo e contropelo – le razor-recensioni in 3 passate

  1. luca lucini… numble… numble… chi era costui? Ah, si… l’assicuratore, quello di piazza Ungheria… si, si… proprio lui… embè, allora che t’aspetti da uno che fa il regista come secondo lavoro e che per di più ha messo in musica 3msc di mocciana (o mocciosa) memoria…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...